Tanzania quando andare?

È necessario conoscere le variazioni climatiche presenti in una determinata zona geografica prima di organizzare un viaggio, cercando di comprendere quando andare in Tanzania nel periodo migliore.

Nello specifico quando andare in Tanzania? E quando non andare in Tanzania?

È sicuramente opportuno individuare un mese dove il tempo non è caratterizzato dalle piogge, in maniera tale da godersi le varie visite nelle località con un sole splendente.

La Tanzania è un grande paese africano, che si affaccia sull’Oceano Indiano, posizionato a sud dell’Equatore. Una buona area del Paese è occupata da un altopiano, dove è presente la savana con la vegetazione caratteristica e le diverse specie animali tipiche del territorio, oltre che molteplici parchi e riserve naturali. Nell’altopiano il clima è di tipo subtropicale o tropicale, quindi non esageratamente caldo grazie all’altitudine. La zona della costa presenta invece un clima piuttosto caldo e con un tasso di umidità elevato nell’arco dell’intero anno, soprattutto nei mesi compresi tra novembre e aprile.

Il periodo che si protrae da giugno ad agosto è il meno caldo nell’intero anno, ed è quasi in tutto il territorio caratterizzato da un clima secco. Le piogge hanno un andamento variabile grazie al quale la Tanzania si suddivide in quattro aree diverse. Nell’area nord e in quella est, si possono individuare due stagioni piovose: una meno forte, chiamata “stagione delle brevi piogge”, che si protrae da ottobre a dicembre, e l’altra più abbondante, chiamata “stagione delle lunghe piogge” che va da marzo a maggio, con un picco massimo presente nel mese di aprile.

Al di sotto dei mille metri l’aria diventa calda e afosa quando, nei mesi di gennaio e febbraio, c’è uno stop tra la stagione delle brevi piogge e quella delle lunghe piogge.

Tanzania: clima

La capitale della Tanzania è la città di Dodoma, posizionata a 1.100 metri di quota nella zona interna dove il clima è più arido. Qui è presente una sola stagione delle piogge, infatti nell’arco di un intero anno le precipitazioni ammontano più o meno a 600 millimetri. Sono quasi tutte concentrate nel periodo da dicembre a mezzo aprile. Si può affermare che sporadicamente piove da maggio ad ottobre.

Nei mesi di ottobre e novembre, prima che scendano le piogge, il clima può risultare davvero caldo.

Il periodo migliore per visitare questa città va da maggio a settembre.

Clima

Nella zona costiera il clima è caldo nell’arco dell’anno, con due stagioni delle piogge nell’area settentrionale, e solamente una nella zona meridionale.

Nell’area dell’altopiano la temperatura varia in base alla quota, anche se in genere l’altitudine influenza l’aria facendola risultare mite o fresca per una grande parte dell’anno. Le precipitazioni tendono ad essere più abbondanti man mano che si sale di quota, ma cambiano anche in base alla prossimità alle montagne che hanno vette più elevate, infatti si possono individuare sia aree con un clima più arido che aree dove scendono maggiori precipitazioni.

Il Parco nazionale del Serengeti è situato nell’area di nord-ovest di Arusha e arriva più o meno tra i 1.100 e i 2.000 metri. Questa zona è caratterizzata dalla savana, una prateria che risulta più verde quando c’è la stagione delle piogge e soprattutto con tipologie di alberi difficili da trovare come enormi baobab; qui ci sono anche diverse specie animali tipiche come rinoceronti, ippopotami, giraffe, elefanti, leoni, ghepardi e leopardi. L’area maggiormente arida del Serengeti è quella sud-orientale, dove a causa delle sporadiche piogge gli alberi crescono poco.

Nel zona a nord-est della Tanzania, quindi in quella dove sono presenti le due stagioni dei rovesci, sono situate diverse montagne tra cui anche il Kilimangiaro. Quest’ultimo è un vulcano che raggiunge i 5.895 metri d’altezza, infatti può essere considerato il monte più elevato in Africa. Oltre i 5.000 metri, ci sono le nevi perenni che si stanno sciogliendo per il riscaldamento globale.

In questo articolo ti parliamo in maniera dettagliata del CLIMA IN TANZANIA

Com’è il tempo

Il periodo migliore per fare un viaggio in Tanzania solitamente è quello che comprende i mesi di luglio e agosto, grazie al clima più fresco e soleggiato e soprattutto meno colpito dalle piogge.

Giugno è un ottimo mese quasi in tutto il Paese, tolta l’area di nord-est e l’isola di Pemba dove la stagione delle precipitazioni lunghe può durare anche durante questo mese. Non è totalmente da escludere il mese di settembre, anche se nelle zone situate a quote meno elevate talvolta il clima è parecchio caldo durante il giorno. Ad ottobre comincia la stagione dei brevi rovesci nell’area nord, ma nella prima parte del mese in genere scendono meno precipitazioni, anche se può fare davvero caldo nelle quote più basse.

Nel mese di gennaio, la zona sud è colpita da abbondanti piogge, dato che si è  nel bel mezzo della stagione delle precipitazioni. Per chi intende organizzare una vacanza in Tanzania nell’inverno europeo quindi gennaio e febbraio, è opportuno scegliere la parte settentrionale, siccome si trova in quel periodo nella breve stagione secca. Bisogna infatti tenere in considerazione che sulla zona costiera e a basse quote il caldo è forte, e che qualche temporale potrebbe colpire nel pomeriggio, soprattutto sulle rive del Lago Vittoria e sui monti come il Kilimangiaro.

Il Parco nazionale del Serengeti è meglio visitarlo da giugno a settembre, in particolare nel mese di giugno, quando è possibile ammirare la migrazione degli gnu che attraversano i fiumi, prima di recarsi in Kenya, oppure nei mesi di gennaio e febbraio, per scorgerli nella zona meridionale, verso la Gola di Olduvai.

Tanzania quando andare: informazioni utili

Temperature per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
MAX (°C) 30 29 29
MIN (°C) 19 19 19
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
MAX (°C) 29 29 28
MIN (°C) 18 18 27
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
MAX (°C) 27 27 27
MIN (°C) 14 14 14
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
MAX (°C) 29 31 30
MIN (°C) 15 17 18

Precipitazioni medie

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
PREC. (mm) 125 135 145
GIORNI 7 10 9
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
PREC. (mm) 115 60 5
GIORNI 7 5 1
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
PREC. (mm) 0 0 0
GIORNI 0 0 0
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
PREC. (mm) 0 2 25
GIORNI 0 0 2

Ore di sole per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
SOLE (ore) 8 9 9
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
SOLE (ore) 8 6 6
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
SOLE (ore) 6 7 7
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
SOLE (ore) 8 9 8

temperatura del mare

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
TEMP (°C) 29 29 29
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
TEMP (°C) 29 29 28
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
TEMP (°C) 27 26 25
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
TEMP (°C) 26 26 28

Fuso orario Tanzania

Il fuso orario della Tanzania risulta di 1 ora più avanti rispetto a quello italiano.

Proprio per questo motivo, anche spostandosi in aereo dal nostro Paese per raggiungere la Tanzania, non c’è pericolo di essere esposti ai sintomi più fastidiosi del jet lag, che si manifesta spesso con sonnolenza e stanchezza continue.

Per attenuare gli effetti negativi del jet lag, gli esperti consigliano di alimentarsi in maniera leggera, idratarsi a sufficienza, praticare con regolarità attività fisica ed esporsi alla luce solare.

Cosa fare in Tanzania

Ci sono tantissimi e soprattutto diversi paesaggi mozzafiato da vedere in questo Paese, come l’arcipelago di Zanzibar che si contraddistingue per la meravigliosa sabbia bianca, l’acqua dai colori sgargianti e fantastici atolli. Una località ideale per chi ama condurre la vita da spiaggia in vacanza, dove ci sono anche più attività subacquee da fare. O dove si possono semplicemente ammirare specie animali come le tartarughe giganti, che si rifugiano nelle spiagge durante la fase della riproduzione.

Per chi adora preticare attività come il birdwatching, l’ideale è un’escursione nell’eccezionale Parco Nazionale del Lago Manyara, che nonostante sia uno dei più piccoli della Tanzania è comunque ricco di interessanti tipologie di uccelli; tra cui tra cui grandi stormi di uccelli acquatici, fenicotteri e cicogne.

Da non perdere assolutamente è il cratere di Ngorongoro, il simbolo più noto della Tanzania, che si è formato in seguito all’esplosione di un vulcano.

TUTTE LE NOSTRE IDEE DI VIAGGIO SONO QUI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here