Repubblica Dominicana clima

Clima Repubblica Dominicana: nella zona est dell’Isola di Hispaniola, il clima è di tipo tropicale, quindi con caldo tutto l’anno. Nello specifico c’è una stagione caratterizzata da caldo e afa che si protrae da maggio a ottobre e una stagione un pò più fresca che dura da dicembre a marzo, dove novembre e aprile si possono considerare mesi intermedi.

Capitale Repubblica Dominicana

La capitale della Repubblica Dominicana è la città di Santo Domingo, situata nella zona centrale della costa sud. In quest’ultima il periodo che va dal mese di maggio a quello di ottobre, è sia quello più piovoso che quello più caldo, come succede in generale nei Caraibi. Qui il sole splende tutto l’anno. 

Tipo di Clima

Clima Repubblica Dominicana: si può affermare che lungo le coste orientali e meridionali la stagione delle piogge va da fine aprile ad ottobre; invece la costa settentrionale, vulnerabile agli alisei, è caratterizzata dalle piogge durante tutto l’anno, anche se nella costa nord-occidentale le piogge diminuiscono nei mesi da giugno a settembre.

Le temperature in questo paese sono alte durante tutto l’anno, nella zona di pianura quando c’è il caldo estivo quindi da maggio a ottobre il clima però diventa afoso, invece è più gradevole in inverno.

A causa dei venti alisei derivanti da nord-est nel periodo da novembre a marzo, solitamente i versanti settentrionali risultano maggiormente piovosi rispetto a quelli meridionali. Le catene montuose possono influenzare l’aumento o la diminuzione degli alisei, infatti si possono distinguere zone con un clima parecchio piovoso e un paesaggio florido, e altre praticamente aride.

Infatti in località come Azua, posizionata sulla costa presso la Baia di Ocoa, scendono all’incirca 640 millimetri di precipitazioni all’anno; ci sono anche minori precipitazioni di così dove c’è il lago Enriquillo, chiuso tra le due Sierre. Pure la costa sud-occidentale della provincia di Pedernales è alquanto arida. Nella capitale che invece è locata sulla costa meridionale,  che non è riparata dalle montagne, scendono sui 1.400 millimetri all’anno.

Clima Repubblica Dominicana: ulteriori informazioni

Nella Repubblica Dominicana come succede più o meno in tutti i Caraibi, le precipitazioni cadono tramite dei temporali, ogni tanto intensi, che una volta terminati permettono al sole di tornare a splendere. Si può anche affermare che sovente le precipitazioni si concentrano in periodi, per cui può succedere che non ci siano mai piogge nell’arco di una settimana anche durante la stagione delle precipitazioni.

Ogni tanto nei mesi da dicembre a marzo, può capitare che la Repubblica Dominicana sia attraversata da un banco di nubi proveniente dagli Stati Uniti, che può causare qualche rovescio oltre che portare un vento fresco che causa una diminuzione della temperatura. Solitamente questo fenomeno è più visibile in posti come Cuba e lo Yucatan in Messico, siccome sono meno lontane dal continente americano; quando succede la temperatura potrebbe diminuire al di sotto dei 10 gradi nelle zone collinari interne, e sfiorare lo zero invece nella parte montuosa.

Nella Repubblica Dominicana la temperatura del mare è calda durante tutto l’anno, infatti si  va dai 26 gradi presenti a febbraio e marzo, ai 29 misurati nei mesi tra agosto e ottobre.

Clima Repubblica Dominicana: costa nord

Nella costa settentrionale, a causa degli alisei di nord-est, le precipitazioni scendono anche nella stagione invernale.

Nella costa nord-occidentale, i rovesci hanno un andamento completamente diverso rispetto a quello presente in generale nei Caraibi; infatti la stagione dove le piogge scendono in minori quantità è quella estiva, che va da giugno a settembre, invece durante il periodo invernale dove sono presenti gli alisei di nord-est, il clima è piovoso.

Nella zona situata più ad est, ovvero nella penisola di Samaná, si può affermare che anche la stagione estiva è piuttosto ricca di piogge, quindi siccome non c’è una vera e propria stagione secca si può affermare che il clima è di tipo equatoriale.

Clima Repubblica Dominicana: costa sud

Nella costa meridionale, solitamente il periodo delle piogge si protrae da maggio a ottobre, in ogni caso è possibile individuare delle zone in cui nei mesi di luglio e agosto le precipitazioni si riducono fino ad arrivare a meno di 100 mm al mese. Inoltre, le zone a sud-ovest sono semi-aride infatti le piogge vanno al di sotto dei 1.000 mm all’anno, arrivando addirittura a 500 mm.

Clima Repubblica Dominicana: i dettagli

Temperature per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
MAX (°C) 30 29 29
MIN (°C) 20 20 20
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
MAX (°C) 30 30 30
MIN (°C) 20 21 22
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
MAX (°C) 31 31 32
MIN (°C) 23 23 23
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
MAX (°C) 31 31 31
MIN (°C) 23 22 21

Precipitazioni medie

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
PREC. (mm) 85 65 55
GIORNI 9 8 6
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
PREC. (mm) 55 70 190
GIORNI 6 7 11
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
PREC. (mm) 140 145 175
GIORNI 10 11 12
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
PREC. (mm) 180 185 100
GIORNI 12 13 9

Ore di sole per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
SOLE (ore) 7 7 8
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
SOLE (ore) 8 8 8
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
SOLE (ore) 8 7 8
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
SOLE (ore) 7 7 7

temperatura del mare

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
TEMP (°C) 27 27 26
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
TEMP (°C) 26 27 27
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
TEMP (°C) 28 28 29
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
TEMP (°C) 29 29 28

Clima Repubblica Dominicana: gli uragani

Nei mesi da giugno a novembre il paese rischia di essere colpito dagli uragani, che sono i cicloni tropicali dell’Atlantico e dei Caraibi. Quest’ultimi sono maggiormente probabili nel periodo compreso tra agosto e ottobre. Fortunatamente gli uragani che hanno una forza distruttiva, ovvero quelli di categoria 4 o 5 colpiscono raramente ma quando succede,  quella zona solitamente subisce notevoli danni. La Repubblica Dominicana solitamente viene maggiormente colpita dalle tempeste tropicali, che sono come dei cicloni ma meno forti. In genere il paese viene colpito da essi una volta ogni due anni all’incirca.

In ogni caso non sono da sottovalutare le tempeste tropicali, perché anche se non risultano particolarmente intense possono causare ingenti precipitazioni nelle zone montuose interne, provocando frane e alluvioni.

Fuso orario Repubblica Dominicana-Italia 

L’Italia si trova 6 ore avanti rispetto alla Repubblica Dominicana.

Questo comporta che spostandosi in aereo dal nostro Paese si possa incorrere nel fenomeno del jet lag.

viaggio nella Repubblica Dominicana

Come arrivare nella Repubblica Dominicana

In aereo

Dall’Italia non ci sono voli aerei diretti per raggiungere la cittadina di Santo Domingo ma unicamente charter. Le compagnie aeree Iberia e Air France effettuano diversi voli in partenza da Madrid per arrivare a Santo Domingo nella Repubblica Dominicana. Inoltre le compagnie aeree Air Santo Domingo e Aerodomca con i loro voli collegano le varie località turistiche dell’isola.

Quando andare nella Repubblica Dominicana

Per chi intende recarsi nelle valli interne e lungo la costa meridionale, il periodo ottimale per organizzare il viaggio va sicuramente da dicembre a metà aprile.

Sulle coste settentrionali, in particolare nelle zone dove non è presente una reale stagione secca conviene scegliere febbraio e marzo, siccome si possono considerare i mesi meno colpiti dalle piogge.

L’estate ha un clima afoso ed e c’è il rischio che gli uragani colpiscano il paese. In ogni caso per chi desidera organizzare il viaggio in estate, ci sono varie zone in cui le precipitazioni sono ridotte, come la costa nord-occidentale ( nella zona da Haiti fino alla Amber Coast), la costa sud-ovest, e la zona della costa meridionale ad est di Santo Domingo. Nei mesi di giugno e luglio ci sono basse probabilità (minori rispetto ad agosto) che il paese venga colpito da un uragano. 

Repubblica Dominicana: Vaccinazioni

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per recarsi a Santo Domingo. In ogni caso si consigliano le seguenti vaccinazioni prima della partenza: richiamo delle vaccinazioni contro epatite A e B, febbre tifoide. 

Cosa mettere in valigia

Nel periodo che comprende i mesi da novembre ad aprile si consigliano: vestiti leggeri, una felpa da indossare la sera. Per chi intende recarsi nelle zone di montagna invece: una giacca, un maglione e delle scarpe da trekking. Da non dimenticare sia il cappello per il sole, che la crema solare.

Invece nei mesi da maggio a ottobre bisogna avere con sé: vestiti leggeri, una felpa non troppo pesante e un impermeabile leggero utile per quando ci sono i temporali. Una giacca, la felpa e scarpe da trekking per chi intende andare in montagna. Fondamentali per ripararsi dal sole anche un cappello per il sole e della crema solare.

SCOPRI I CARAIBI: PARTI DA QUI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here