Islanda quando andare

Per scegliere in Islanda quando andare è importante prima capire l’Islanda clima, tutte le sue caratteristiche e le informazioni utili per organizzare al meglio la tua vacanza.

Innanzitutto vediamo i dettagli di questo Stato del Nord Europa: l’Islanda è un’isola situata tra la Gran Bretagna e la Groenlandia, a nordovest delle isole Fær Øer. A Est e a Sud è bagnata dall’Oceano Atlantico del Nord, a Ovest dallo Stretto di Danimarca e a Nord dal Mar di Groenlandia.

Morfologicamente presenta un altopiano interno desertico, con anche montagne e ghiacciai, e una grande attività vulcanica e geotermica sulla dorsale medio atlantica.

A causa della sua latitudine e grazie alla corrente del Golfo l’Islanda clima è un clima temperato.

Ma vediamolo meglio nel paragrafo dedicato!

Islanda clima

Partiamo quindi con l’analisi dell’Islanda clima per scegliere con criterio in Islanda quando andare.

Abbiamo già anticipato che l’Islanda clima è un clima temperato, che si presenta freddo e nuvoloso: questo è determinato dalla sua alta latitudine e quindi dall’esposizione ai venti freddi del Polo Nord. Sono la corrente del Golfo e l’azione mitigratrice dell’Oceano a moderare il freddo e a rendere instabili le temperature.

Il soleggiamento è sempre molto breve ed è repentinamente minacciato dalle nuvole.

Il punto più freddo dell’Islanda è la sua costa Nord, dove non arriva la corrente del Golfo.

A Sud invece le precipitazioni sono più abbondanti: raggiungono anche i 2.400 mm annui, contro i 500 mm annui del Nord.

Nelle zone montuose le piogge si trasformano in neve e possono anche andare oltre i 4.000 mm all’anno: per questo l’Islanda viene definita la terra del giacchio, del fuoco e dei deserti. L’attività geotermica ha comportato la nascita di geyser e di sorgenti termali di acqua calda, i vulcani sotterranei invece possono causare scioglimenti improvvisi di parti di ghiacciai con conseguenti allagamenti.

Nella zona interna il terreno è prevalentemente sabbioso, con assenza di vegetazione: qui i venti forti possono creare delle tempeste di sabbia.

Nelle altitudini ovviamente la temperatura diminuisce in modo ulteriore: anche l’estate è fredda e le nevicate sono abbondanti. C’è però da considerare che il riscaldamento climatico sta danneggiando progressivamente i ghiacciai.

Islanda quando andare: informazioni utili

Entriamo ora più nello specifico dell’Islanda clima: per permettervi di scegliere in Islanda quando andare abbiamo preparato uno schema chiaro di tutti i dati che possono esservi utili.

Vediamo le temperature medie durante tutto l’anno della città di Hveravellir, sito geotermale interno all’isola, a 640 m di altitudine:

Temperature per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
MAX (°C) -1 -2 -3
MIN (°C) -8 -8 -10
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
MAX (°C) -3 0 5
MIN (°C) -10 -5 -1
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
MAX (°C) 10 12 12
MIN (°C) 2 5 5
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
MAX (°C) 8 2 0
MIN (°C) 2 -3 -6

Possiamo confrontare questi dati della zona interna dell’Islanda con le temperature medie della costa Sud-occidentale, più precisamente della capitale dell’Islanda, Reykjavik:

Temperature per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
MAX (°C) 3 2 3
MIN (°C) -2 -2 -2
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
MAX (°C) 3 6 10
MIN (°C) -2 1 4
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
MAX (°C) 12 14 14
MIN (°C) 7 9 9
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
MAX (°C) 11 7 4
MIN (°C) 6 2 0

Si può evincere che mentre nelle altitudine è molto semplice scendere sotto i 0 gradi, nelle coste è più raro e può succedere solo nei mesi da Dicembre a Marzo.

Per quanto riguarda le precipitazioni nella costa vediamo i dati annui di Reykjavik:

Precipitazioni medie

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
PREC. (mm) 80 75 70
GIORNI 14 13 13
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
PREC. (mm) 80 60 45
GIORNI 14 12 10
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
PREC. (mm) 50 50 60
GIORNI 11 10 12
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
PREC. (mm) 65 85 75
GIORNI 12 15 13

La pioggia quindi è quasi costante per tutti i mesi dell’anno e arriva circa a 800 mm in totale: essendo Reykjavik in una posizione occidentale, le precipitazioni sono intermedie tra le zone del Nord e quelle del Sud.

Il soleggiamento è comunque minacciato dalla presenza continua di piogge:

Ore di sole per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
SOLE (ore) 0 1 2
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
SOLE (ore) 4 5 6
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
SOLE (ore) 6 6 5
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
SOLE (ore) 4 3 1

Anche le temperature del mare sono basse per tutta la durata dell’anno: è sicuramente preferibile scegliere le zone termali per fare il bagno.

temperatura del mare

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
TEMP (°C) 6 6
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
TEMP (°C) 5 5 6
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
TEMP (°C) 8 10 10
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
TEMP (°C) 9 8 7

Com’è il tempo

In sostanza il tempo in Islanda è prevalentemente freddo: l’Islanda clima temperato è raffreddato dai venti del Polo considerata l’elevata latitudine dell’isola, ma mitigato dalla presenza dell’Oceano e dalle correnti del Golfo.

L’instabilità è sicuramente una caratteristica dell’Islanda clima, quindi è da tenere in considerazione per cosa portare in valigia una volta scelto in Islanda quando andare: impermeabile e ombrello sono indispensabili!

Fuso orario Islanda – Italia

La differenza di fuso orario tra Islanda e Italia è solamente di 2 ore: noi siamo indietro rispetto a quest’isola nordica.

Per questo motivo è difficile imbattersi nel fenomeno del jet lag, per cui si possono sentire sintomi come stanchezza e spossatezza a seguito di uno sbalzo temporale in aereo.

Il cambio d’orario non è così influente sul nostro stato psico-fisico.

Islanda quando andare

Finalmente siamo giunti al succo del nostro articolo: ora è più chiaro in Islanda quando andare.

Il periodo più consigliato è sicuramente l’estate, dal mese di Giugno ad Agosto: il freddo persiste, però le giornate sono più lunghe rispetto agli altri mesi dell’anno.

Non bisogna lasciarsi ingannare dal fatto che sia estate: è comunque possibile imbattersi in nevicate e gelate.

Cosa fare in Islanda

L’Islanda è la terra sia del ghiaccio che del fuoco: ora che abbiamo capito in Islanda quando andare, vediamo qualche spunto sul cosa fare in Islanda considerata la sua morfologia così particolare!

La natura e il paesaggio sono le caratteristiche principale di questo Paese: un esempio è il Geysir, ossia il geyser originale che ora non svolge più attività a causa dei turisti che riempivano la sua cavità di pietre. In quella stessa area comunque sono presenti altri geyser che ancora “eruttano” l’acqua anche fino a 10 metri di altezza circa ogni 6 minuti.

Tra le due placche continentali, nella Fenditura di Silfra, si può sia godere di un paesaggio mozzafiato, ma anche fare un’immersione nella sua acqua che è anche la più chiara del mondo: c’è una visibilità di oltre 100 metri.

Anche le cascate sono un punto di riferimento per l’Islanda: sono sicuramente da visitare le Skogafoss, il Dettifoss, possente cascata situata in un canyon, oppure ancora il Seljalandsfoss che offre uno spettacolo unico.

Per un bagno rilassante è consigliato recarsi alle sorgenti termali di Myvatn, dove si trovano le Spa più famose dell’isola e si può godere di un bagno caldo nelle acque blu islandesi.

Ultimo, ma non per importanza, è lo spettacolo dell’aurora boreale: quando il cielo non è coperto dalle nuvole la scia verde che attraversa il cielo islandese lascia senza parole tutti i turisti!

PER ALTRE IDEE PER I TUOI VIAGGI CLICCA QUI!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here