Perù clima

Clima Perù: è situato a sud dell’Equatore ed è caratterizzato da tre tipi di clima: quello della striscia desertica costiera che è mite, nuvoloso e ricco di nebbia durante l’inverno e gradevolmente caldo durante l’estate; poi la zona delle ande che può essere più o meno fredda in base alla quota; e per ultima la vasta area orientale dove c’è l’ampia foresta amazzonica e il clima è caldo, umido durante tutto l’anno.

Capitale Perù

La capitale del Perù è Lima, dove generalmente non ci sono mai precipitazioni. Durante la stagione invernale, che va da giugno a settembre, il cielo è praticamente sempre nuvoloso e c’è una lieve nebbia chiamata garúa, che in genere crea una rugiada che si forma sul suolo. Le temperature risultano miti ma a causa dell’assenza di sole e dell’umidità gli abitanti di Lima patiscono il freddo, anche perché le abitazioni non sono riscaldate.

Nella stagione estiva, che si protrae da dicembre fino a aprile, il sole splende di spesso nelle ore dove fa più caldo, in particolare a febbraio e marzo. Invece nelle prime ore della giornata, talvolta la nebbia è ancora presente. La temperatura è gradevolmente calda, con massime che arrivano ai 26 gradi nei mesi da gennaio a marzo.

A Lima, il mare non è mai tanto caldo, anche se risulta accettabile per fare il bagno nei mesi da gennaio a marzo.

Tipo di Clima

Clima Perù: prima di intraprendere un viaggio è importante informarsi sul tipo di clima.

Clima Perù sulla costa

Nella costa peruviana il clima è piuttosto particolare. Le temperature variano di poco durante l’anno e sono in generale primaverili, ma non ci sono praticamente mai precipitazioni e quindi prevale il deserto. La costa è desertica perché è situata nella fredda corrente di Humboldt, che facendo diventare più freddo il mare e l’aria nei bassi strati impedisce la creazione di correnti verticali e dunque la formazione delle precipitazioni. Invece la nebbia e nubi che sono basse rimangono, in particolare nella stagione fredda, invece sopra i 500 metri c’è il sole, come succede nelle località delle ande situate sopra lo strato nebbioso.

Nella zone settentrionale della costa, il mare risulta più caldo, e la temperatura oscilla dai 25 °C nei mesi di febbraio e di marzo, e 21 °C presenti nei mesi di agosto a ottobre.

Nella zona più settentrionale della costa generalmente piove nel periodo da gennaio a maggio, raggiungendo tra i 50-100 millimetri di precipitazioni in totale. Il fenomeno chiamato El Niño, che è un irregolare riscaldamento delle acque dell’oceano, può condizionare questa zona della costa, con un caldo anomalo e maggiori precipitazioni durante gli anni in cui si verifica. Negli anni dove questo fenomeno si è verificato più intensamente, il clima della zona è cambiato, nei primi mesi dell’anno ovvero da gennaio a maggio, diventando tropicale, caldo e umido, con precipitazioni simili a quelle monsoniche, in particolare nella parte più settentrionale.

Clima Perù sulle Ande 

Le Ande percorrono il Perù da nord a sud, dividendo la costa dall’area amazzonica. In questa zona il clima cambia in base all’altitudine e ai diversi versanti. Ci sono tante cime parecchio alte, come il Huascarán che arriva a 6.768 metri, lo Yerupaja che è alto 6.617 metri, e il Coropuna che è sui 6.425 metri. La neve risulta sempre presente dai 5.000 metri di altezza circa.

Nell’altopiano andino, sono situate varie cittadine moderne assieme a tracce lasciate dalle civiltà pre-colombiane. Qui c’è una stagione delle precipitazioni che va da settembre a maggio, e una stagione caratterizzata da un clima secco da giugno ad agosto. Rispetto alla costa, nell’altopiano la stagione secca non è ricca di nebbia, ma splende il sole. Quest’ultimo risulta davvero molto forte durante il giorno, invece di notte con i cieli sereni si raffredda tanto il suolo, con la conseguenza che potrebbero esserci gelate, in particolare al sud dove ci si allontana di più dell’equatore è maggiore. Nelle zona delle Ande la quantità di pioggia è diversa in base ai versanti. Si può affermare che la parte occidentale è desertica, infatti non ci sono praticamente mai precipitazioni.

Clima Perù sulle Ande: ulteriori informazioni

Ad Arequipa, che è locata nel sud a 2.500 metri di quota, nel zona occidentale delle Ande (che quindi è quella più arida), scendono all’incirca 100 millimetri di precipitazioni nell’arco dell’anno. Qui il sole splende con regolarità per tanti mesi all’anno, durante la stagione secca.

La zona di Nazca, dove sono situate le “linee” o “piste” dei Nazca, è di tipo desertico, ed è sui 500 metri di quota, quindi non è precisamente nell’area andina, ma nel mezzo tra le Ande e la costa, dove fa caldo durante il giorno, in particolare da dicembre a marzo. L’altopiano è solitamente arido o moderatamente piovoso.

Cuzco è l’antica capitale dell’impero Inca che è situata a 3.300 metri di quota, le temperature massime cambiano poco nell’arco dell’anno: sui 19 gradi nella prima parte dell’anno e sui 21 nei mesi di ottobre e novembre. Invece le temperature minime variano di più ovvero dai 7 gradi presenti da dicembre a febbraio ( i mesi estivi) ad un grado in quelli di giugno e luglio. 

Sulle rive del lago Titicaca, che è tra il Perù e la Bolivia a 3.800 metri di quota, il clima è più gelido rispetto a Cuzco, in particolare la notte, infatti nei mesi da maggio a settembre sovente gela. Nella stagione invernale, primeggiano i cieli sereni, con una grande escursione termica tra la notte e il giorno.

Nel nord, a Cajamarca situata a 2.600 metri, la temperatura è durante tutto l’anno sui 13/15 gradi, anche se con giornate caratterizzate da grandi escursioni termiche. Le minime risultano di alcuni gradi sopra lo zero in inverno, e in ogni caso sotto i 10 gradi nella stagione estiva estate. Invece le massime sono poco al di sopra dei 20 gradi durante tutto l’anno. Il periodo delle piogge al nord dura maggiormente rispetto al sud.

Clima Perù nella foresta

Nella grande area caratterizzata da pianure e colline nell’est del Perù, che fa parte del bacino del Rio delle Amazzoni, è situata una foresta pluviale impenetrabile, infatti è un’area praticamente del tutto disabitata. In questa zona il clima è di tipo equatoriale, caldo e afoso durante tutto l’anno con precipitazioni abituali e ingenti al nord, invece al sud è di tipo tropicale, con una stagione invernale abbastanza secca.

Andando verso sud, la riduzione delle precipitazioni è maggiore, nel periodo corrispettivo alla nostra estate: a Pucallpa, situata nella zona centrale, scendono sui 50-60 millimetri al mese nel periodo che va da giugno ad agosto, invece nella zona più meridionale, a Puerto Maldonado, la stagione dove piove meno si protrae da maggio a settembre.

È presente una quantità maggiore di piogge nel versante orientale andino, dove ci sono montagne che scendono gradualmente verso la foresta amazzonica. 

Clima Perù: i dettagli

Temperature per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
MAX (°C) 24 26 27
MIN (°C) 18 19 19
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
MAX (°C) 26 24 22
MIN (°C) 19 18 16
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
MAX (°C) 20 19 18
MIN (°C) 15 15 15
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
MAX (°C) 19 20 22
MIN (°C) 15 15 16

Precipitazioni medie

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
PREC. (mm) 125 145 135
GIORNI 16 18 13
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
PREC. (mm) 105 45 10
GIORNI 11 8 3
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
PREC. (mm) 2 5 10
GIORNI 2 2 2
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
PREC. (mm) 20 40 70
GIORNI 7 8 12

Ore di sole per stagione e per mese

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
SOLE (ore) 4 6 6
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
SOLE (ore) 6 6 4
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
SOLE (ore) 2 1 1
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
SOLE (ore) 1 2 3

temperatura del mare

INVERNO
MESE DIC GEN FEB
TEMP (°C) 21 22 23
PRIMAVERA
MESE MAR APR MAG
TEMP (°C) 22 21 19
ESTATE
MESE GIU LUG AGO
TEMP (°C) 19 18 17
AUTUNNO
MESE SET OTT NOV
TEMP (°C) 17 17 19

Fuso orario Perù-Italia 

L’Italia si trova 7 ore avanti rispetto al Perù.

Questo comporta che spostandosi in aereo dal nostro Paese si possa incorrere nel fenomeno del jet lag.

viaggio in Perù

Come arrivare in Perù

In aereo

Il principale aeroporto in Perù è quello internazionale di Lima, che risulta ben collegato con il Sudamerica e le principali capitali europee. Non ci sono voli diretti dall’Italia al Perù ma ci può arrivare facendo scalo in alcune paesi europei.

Quando andare in Perù

Non è possibile identificare un unico periodo ottimale per tutto il Perù per intraprendere un viaggio. Il periodo più opportuno per andare nelle zone andine e nell’Amazzonia è quello dell’inverno australe ovvero da giugno ad agosto, invece nella costa questo periodo è caratterizzato da un clima fresco, nuvoloso e nebbioso. Per avere un po’ di caldo e vedere il sole splendere, nella costa e a Lima il periodo perfetto va dal mese di dicembre ad aprile, per che intende fare i bagni nello specifico si consiglia da gennaio a marzo.

Perù: Vaccinazioni

Non sono richiesti vaccini specifici per visitare il Perù. In ogni caso è consigliato farsi vaccinare contro la febbre gialla, il tifo e l’epatite.

Cosa mettere in valigia

In inverno bisogna mettere nella valigia:  per la zona della costa e Lima, vestiti di mezza stagione, una felpa, dei maglioni e una giacca. Per l’Amazzonia invece ci vanno vestiti leggeri, qualche maglia a maniche lunghe per le zanzare, e una felpa utile alla sera.

Invece nella stagione estiva si consigliano per la zona della costa e Lima, dei vestiti leggeri, una felpa utile alla sera, l’impermeabile a nord di Lima per gli anni dove c’è il fenomeno del Niño, una giacca leggera per la zona più meridionale della costa. Per l’Amazzonia sono utili vestiti leggeri, qualche maglia a maniche lunghe per le zanzare, e una felpa leggera da mettere la sera per la parte collinare.

VISITA L’AMERICA DEL SUD: PARTI DA QUI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here